Viaggio in Ucraina

| More

Semplice vademecum per il turista che si appresta a visitare l’Ucraina.

Documenti necessari

Passaporto in corso di validità (non meno di 3 mesi dalla scandenza)
Marca da bollo da 40,29 euro (necessaria per i viaggi extra UE, validità annuale)
Assicurazione sanitaria che copra la durata del viaggio

Per soggiorni non superiori ai 90 giorni ogni 180 non occorre il visto.
Negli altri casi è necessario richiedere un visto, leggi qui.

Formalità alla frontiera

Controllo passaporti, vi verrà apposto un timbro sia all’ingresso che all’uscita dal paese
Non è più richiesta la compilazione dell’Immigration card
Controllo Doganale, leggi qui

Consigli per risparmiare

Non usate i servizi offerti da hotel, guide di viaggio italiane etc… I servizi pubblici funzionano abbastanza bene e sono super economici. (es. Boryspil – Kiev, con transfer privato anche 20 euro, con i bus locali meno di 3 euro).

Se vi occorre un taxi, rivolgetevi sempre a quelli ufficiali e non a quelli improvvisati. Cercate i numeri telefonici dei taxi della vostra città di arrivo.

Usate schede telefoniche locali, che con piani tariffari specifici, vi consentono di chiamare l’Italia anche a meno di 1 hryvnia al minuto.

Affittate un appartamento al posto di prenottare in un albergo, il risparmio, può essere consistente, leggi qui.

Alcune cose da sapere

L’Ucraina è un paese di contrasti, a Kiev come a Donetsk, vedrete passare più Porsche di quante ne avete mai viste in Italia (e non è un esagerazione). Allo stesso tempo incontrerete gente che chiede l’elemosina o cerca tra i rifiuti… La situazione varia molto tra centro e periferia e tra città e villaggi.

Chi vuol fare il fighetto e viene in Mercedes, rimmarrà deluso 😀

Sebbene l’Ucraino sia l’unica lingua ufficiale, nell’est del paese (tipo Donetsk), la gente parla principalmente il Russo. L’Inglese è conosciuto dalle generazioni più giovane e dal personale di aeroporti e alberghi. Le persone di mezza età hanno di solito problemi a esprimersi in altre lingue.

Durante i nostri numerosi viaggi, non abbiamo mai avuto problemi di furti o altre cose spiacevoli. Basta prestare la stessa attenzione che si userebbe per un viaggio in Italia. Non abbiate paura quindi di portare con voi la vostra reflex, mac e quant’altro.

Ultimo consiglio, evitate quelle tristissime figure di chi viene in Ucraina pensando che qui la gente non abbia mai visto un iphone o un computer… 😀

Tag:

I Commenti sono chiusi